WELFARE AZIENDALE, LO SPORT È IL BENEFIT PIÙ RICHIESTO

in News
Più sport nei pacchetti di Welfare aziendale: è quello che vorrebbe il 91% dei lavoratori secondo un'indagine condotta dalla piattaforma di recruitment Infojobs. In questi dati si evince la scarsa comunicazione tra il management e i lavoratori che vorrebbero essere interrogati sui benefit desiderati, prima che venga direttamente offerto un pacchetto.
Lo sport, infatti, si inserisce perfettamente in un contesto lavorativo in cui ci si sente spesso stressati, stanchi, o semplicemente si conduce una vita troppo sedentaria. L'indagine, condotta su oltre 5.000 lavoratori, ha messo in evidenza la "voglia di sport" dei lavoratori: in questo contesto, solo il 16% delle aziende ha inserito le attività sportive nel welfare aziendale, una carenza che dimostra quanto sostenuto dai lavoratori: questi ultimi, infatti, chiedono di essere consultati sui possibili pacchetti da inserire, in modo da poter esprimere quello che effettivamente vorrebbero come benefit.
Il concetto di welfare aziendale rientra nell'ambito del cosiddetto "work life balance", l'aspirazione a trovare un equilibrio e una conciliazione tra la vita professionale e quella privata. Il 91,5% vorrebbe che l’azienda desse la possibilità di fare sport durante la giornata lavorativa. In particolare, il 51% degli intervistati chiede una convenzione con la palestra più vicina all'ufficio e il 31% parteciperebbe volentieri a gruppi di corsa o tornei con i colleghi. 
L'interesse verso la palestra è dettato dalla possibilità di poter decidere gli orari di allenamento e le attività da praticare in modo flessibile, in particolar modo il 49% dei lavoratori sceglierebbe di praticare sport nel tardo pomeriggio per scaricare la tensione accumulata durante la giornata lavorativa. 
I lavoratori sono disposti anche a "saltare" la pausa pranzo per fare sport, mentre al mattino "solo" il 19% degli intervistati sarebbe propenso all'attività sportiva.
I motivi che spingono a praticare attività fisica sono diversi: il 
49% ritiene lo sport un modo per mantenere o ritrovare il benessere psico-fisico; il 23,5% lo utilizzerebbe per scaricare lo stress accumulato; il 15%, invece, lo ritiene un modo per ottimizzare i tempi e gli spostamenti palestra-lavoro. 
Di quelli che hanno già accesso a questo tipo di benefit, ben il 60% ha dichiarato di sentirsi molto più motivato sul posto di lavoro, mentre tra chi non ne usufruisce, ben il 77% lo considera un valore aggiunto in fase di valutazione di un nuovo lavoro.
In questo contesto, SGB Humangest si mostra da anni attenta al benessere dei propri lavoratori: eventi dedicati, attività esperienziali e motivazionali di carattere sportivo e ancora, una palestra attrezzata a disposizione presso la sede direzionale.